Offerta Solare 2018
Offerta Solare 2018
scopri la promo

Fotovoltaico

Come possiamo aiutarti?

Contattaci per ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi e prenotare subito una consulenza gratuita.

È il primo passo per risparmiare sui costi della tua bolletta!

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l’energia solare in energia elettrica. È composto da tre elementi principali:

  • pannelli fotovoltaici;
  • inverter che hanno il compito di trasformare la corrente continua generata dai pannelli fotovoltaici in corrente alternata;
  • quadri elettrici e cavi di collegamento.

L’impianto fotovoltaico ha il grande vantaggio di autoprodurre l’energia elettrica necessaria ai fabbisogni familiari o industriali, favorendo quindi l’autoconsumo.

Dal punto di vista economico, infatti, autoconsumare l’energia prodotta consente di ottenere un reale risparmio economico in bolletta e quindi di recuperare in breve tempo la spesa sostenuta. Oltre che adottare una soluzione amica dell’ambiente…

Cdre ti aiuta a trovare la soluzione giusta per le tue esigenze energetiche e lo facciamo attraverso un servizio completo che va dalla consulenza, all’installazione dell’impianto, dalla manutenzione all’assistenza costante in caso di qualsiasi problematica, fino al supporto per la modulistica sugli incentivi.

Scopri tutte le declinazioni del risparmio energetico

Kit fotovoltaico

Costruiamo l’impianto fotovoltaico più adatto alle tue esigenze: accumuli energia e la utilizzi al momento del bisogno con un taglio importante sui costi della bolletta.

Detrazioni fiscali

Ti guidiamo nel mondo delle detrazioni fiscali per il fotovoltaico: ripaghi in pochissimo tempo tutto l’investimento e inizi subito a risparmiare.

Assistenza a 360 gradi

Ti garantiamo un servizio a 360 gradi, dalla consulenza iniziale fino alla manutenzione e assistenza post vendita.

Il nostro servizio di manutenzione

La manutenzione dell’impianto fotovoltaico non è un’operazione da sottovalutare: un impianto sempre messo a punto ed in ottime condizioni garantirà, infatti, una resa ottimale con un conseguente ricavo economico.

Ecco perché Cdre dedica una particolare attenzione alla manutenzione a 360 gradi degli impianti fotovoltaici, occupandosi di vari aspetti:

  • pulizia superficiale del modulo;
  • taglio del prato e cura del terreno su cui i pannelli sono installati;
  • controllo dei collegamenti elettrici e cablaggio;
  • controllo delle caratteristiche elettriche del modulo per rilevare eventuali anomalie.

Come avviene la manutenzione?

Perché scegliere il fotovoltaico

Il team di Cdre ti aiuta a definire la soluzione di impianto fotovoltaico più adatta alle tue esigenze. Installare un impianto di energia alternativa ti permetterà infatti di:

  • ottenere un sensibile RISPARMIO ECONOMICO: il fotovoltaico è una forma di risparmio energetico e ti aiuta a ridurre la quantità di energia acquistata dal sistema elettrico nazionale. Ciò significa abbattimento dei costi in bolletta;
  • aumentare il valore della tua casa: installare il fotovoltaico ti consente di AUMENTARE L’EFFICIENZA ENERGETICA della tua abitazione, determinando un passaggio di classe energetica che può farti risparmiare fino al 25%;
  • approfittare delle DETRAZIONI FISCALI previste per il fotovoltaico;
  • utilizzare ENERGIA PULITA e rinnovabile;
  • fare un investimento che dura nel tempo e che, una volta recuperato l’investimento iniziale, ti consente di ottenere un GUADAGNO REALE.

Impianto fotovoltaico: dove installarlo?

fotovoltaico - dove installare pannelli

Cdre ti aiuta a definire la modalità migliore per installare i pannelli solari. I moduli fotovoltaici, infatti, possono essere collocati su tetto (sia piano che a falda), sulla facciata di un edificio o a terra.

Fotovoltaico: le detrazioni fiscali

Gli impianti fotovoltaici realizzati sul tetto di casa beneficiano della detrazione fiscali del 50%, restituita attraverso sgravi fiscali sui 10 anni successivi all’anno di installazione dell’impianto.

Questa forma di detrazione non va confusa con le detrazioni fiscali del 65% per il risparmio energetico che si applicano invece:

  • agli impianti solari termici (no fotovoltaici) per la produzione di acqua calda;
  • agli interventi di efficientamento energetico degli edifici come isolamenti, coibentazioni, serramenti, infissi, caldaie, pompe di calore, pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria.

Fotovoltaico: incentivi per la vendita dell'energia elettrica prodotta

Lo scambio sul posto è un meccanismo attraverso il quale viene valorizzata tutta l’energia immessa dall’utente nella rete elettrica. Non si tratta di una “vendita” ma di una forma di valorizzazione dell’energia immessa nella rete. Potremmo definirlo un “rimborso parziale” delle bollette pagate che si realizza attraverso in relazione all’energia immessa in rete.

Tale valorizzazione tiene conto non solo dell’elettricità immessa, ma anche dell’energia che viene prelevata dalla rete per i propri consumi. Si tratta, in altre parole, di una forma di compensazione economica tra immissioni e prelievi.

Quando si parla di compensazione tra immissioni e prelievi non si fa riferimento, come un tempo, alla quantità di energia, ma al suo valore economico, agli oneri e servizi normalmente addebitati in bolletta.

In effetti per il calcolo del contributo sono sufficienti due soli dati di lettura: chilowattora immessi e prelevati. I primi sono quelli riconosciuti dal GSE, i secondi sono quelli che vengono pagati in bolletta dall’utente al proprio operatore elettrico. Se a fine anno il valore dell’energia immessa in rete è maggiore del valore dell’energia prelevata dalla rete, si hanno delle eccedenze. Queste possono, a richiesta, essere liquidate dal GSE.

Lo scambio sul posto, in definitiva, prevede due forme di contributo:

  • il contributo in conto scambio (Cs);
  • le eventuali eccedenze, se l’energia immessa è maggiore dell’energia prelevata nell’anno in corso.

La cessione in rete consiste nella cessione dell’energia elettrica immessa in rete al Gestore dei Servizi Energetici.

Tale cessione può essere:

  • parziale se solo una parte dell’energia viene immessa mentre il resto è autoconsumato;
  • totale, nel caso in cui non vi sia autoconsumo.

Vuoi risparmiare sulle tue bollette? Fissa subito una consulenza gratuita